10801960_738924702859345_4412070979944867087_nDomani a Montesano Scalo (SA) si terrà la Seconda Assemblea del Centro-Sud contro lo Sblocca-Italia, con lo scopo di consolidare il confronto tra i comitati, associazioni e movimenti che si erano già incontrati durante la prima assemblea a Bagnoli. La volontà comune degli organizzatori dell’assemblea è quella di collegare, unificare ed estendere le lotte locali in corso, promuovendo una mobilitazione nazionale contro i provvedimenti previsti dallo Sblocca-Italia.
Sullo stesso binario sta nascendo, con una spinta dal basso, l’ appello per <<MAGGIO>>,  una nuova realtà sociale e politica, in opposizione all’establishment politico campano, che prende il via proprio dalla volontà chiara e netta di contrastare lo Sblocca-Italia; realtà sostenuta anche dagli attivisti dei vari comitati che da un anno si battono contro le trivellazioni.
A proposito di manifestazioni locali, dopo quella tenutasi a Gesualdo il 3 gennaio, anche la politica regionale inizia ad assumersi la responsabilità nella salvaguardia del territorio irpino. A distanza di un anno e, ovviamente, in prossimità delle elezioni regionali, i consiglieri regionali Foglia, Ruggero, Nappi e D’Amelio propongono di percorrere la strada della tutela del paesaggio e della salvaguardia delle aree verdi, relativamente alle zone individuate per le perforazioni petrolifere.
Al netto della demagogia e della retorica, il Comitato No Triv Irpinia accoglie con favore le dichiarazioni rese dai vari politici e auspica una unione d’intenti per giungere a rapide soluzioni ed approvazioni. Al di là della politica, o meglio, per una riappropriazione del suo vero significato, quindi, delle sue reali funzioni, crediamo sia importantissima la presenza all’assemblea di domani da parte di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website