Miscellanea di un barista disinformato dei fatti: l’uomo è acqua.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAQuesto è tutto. Te li ho cuciti nella tasca sinistra i soldi. Fra qualche ora conviene che t’incammini. Molti saranno già in spiaggia. Se non arrivi prima che giungano i convogli – quelli sono assatanati – ti ritrovi a viaggiare col muso al vento e il mare pronto. Quando arrivi non guardare nessuno in faccia e fingi di raggiungere qualcuno. Cammina dritto e spera ti vada bene. Arrivata al centro dello stormo è fatta.

Flussi migratori. Qualcosa non torna. Non torna nel senso delle parole. La migrazione può essere un fatto biologico, fisico, geologico, zoologico. Nel caso umano parlano di fenomeno sociale o antropologico. Già m’infastidisco. Vogliono dire che tutte le migrazioni funzionano secondo principi riscontrabili, riconducibili, generati in natura; la migrazione umana no. Le migrazioni periodiche e stagionali compiute dai nostri parenti, gli animali, sarebbero altra cosa. Difatti è vero: l’uomo si è insediato ovunque. La natura, in senso stretto, non può spiegare la migrazione umana.

articolo di Simone Podu – foto di Me

 

Leggi l’articolo completo sul Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website