Introspezioni. Intervista a Mattia Arduini

Mattia ArduiniMattia Arduini nasce a Ostia il 23 giugno 1984. Nel 2002 si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Roma, dove frequenta il corso di Pittura tenuto da Gianfranco Notargiacomo, laureandosi nel 2010 con la docente e curatrice di mostre, Barbara Tosi. Fin da subito sviluppa un profondo interesse per l’astrattismo, che interpreta con maestria nei suoi lavori mediante un particolare uso di tecniche e colori. Terminato il periodo di studi, Arduini prende parte all’atelier StudioSotterraneo, che condivide con altri sei pittori. Sempre nel 2010 espone nel palazzo del Podestà di Ripatransone (AP), in una mostra collettiva “Giovani artisti da conoscere“, curata da Giovanna Dalla Chiesa, Dario Evola e Barbara Tosi. Nel 2013 sei dei suoi dipinti sono stati selezionati dalla commissione DIVAG – Sopruntendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale del comune di Roma. Due sue opere sono esposte nell’auditorium dell’Accademia dei Lincei a Roma, e altre due negli uffici della Regione Lazio. Nel 2015 vengono selezionati ulteriori lavori dalla commissione DIVAG.

Il 30 Aprile 2015 lo StudioSotterraneo ha inaugurato una sua mostra personale, dal titolo “Profondamente immerso”, esposta fino al 9 Maggio.

intervista di redazione Artim Magazine – quadro di Mattia Arduini

 

Leggi l’intervista completa sul Magazine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website